mercoledì 14 giugno 2017

RUBRICA - PUNTI MAGLIA

Spesso mi chiedono la spiegazione di un tal punto, o un'idea per un punto fantasia.
Ho pensato: quale posto migliore di un blog, per pubblicare periodicamente punti maglia, di cui potete fare una raccolta personale, stampandoli?

Tutti i punti che pubblicherò, fanno parte di una raccolta,  pubblicata da Milleidee negli anni '80.
I punti sono spiegati molto bene, e sono tutti provvisti di diagramma.Vi torneranno utili in molte occasioni!

Cominciamo con la costa inglese e la falsa costa inglese:
Buon lavoro!!



giovedì 1 giugno 2017

Filati DROPS - divisione in gruppi

Chi conosce  i filati di DROPS Garnstudio, avrà notato che sono suddivisi in gruppi denominati con le lettere dell'alfabeto : A - B - C - D - E - F.
Cosa significa? Significa che tutti i filati appartenenti allo stesso gruppo, hanno lo stesso campione di tensione, e quindi sono intercambiabili nella scelta di un particolare modello.
Ad esempio, se scelgo un modello realizzato in alpaca, ( gruppo A ) posso realizzare lo stesso modello, mantenendo le stesse proporzioni, anche con tutti i filati appartenenti allo stesso gruppo, e quindi : Flora, baby merino, Delight, baby alpaca silk, ecc.
 



Naturalmente, bisogna considerare una diversa quantità di filato da utilizzare, perché anche filati appartenenti allo stesso gruppo, hanno un metraggio differente, e quindi bisogna ricalcolare la quantità necessaria.

ESEMPIO :
Il modello richiede 300 g del filato X.
Il filato X rende 170 m per 50 g, che significa 6 gomitoli (di filato X) x 170 m = 1020 m di filato necessario.
Volete usare il filato Y. Questo filato rende 150 m per 50 g.
1020 m / 150 m = 6,8 = 7 gomitoli di filato Y necessari per sostituire il filato X.

Potete anche provare a lavorare il modello con un filato di un Gruppo di Filato diverso sostituendo il filato nel seguente modo:
  • 2 fili A = 1 filo C
  • 3 fili A = 1 filo D
  • 4 fili A = 1 filo E
  • 8 fili A = 1 filo F
  • 2 fili B = 1 filo D
  • 2 fili C = 1 filo E
  • 4 fili C = 1 filo F
  • 2 fili E = 1 filo F
  • 1 filo A + 1 filo C = 1 filo D
  • 2 fili A + 1 filo C = 1 filo E
ESEMPIO di come calcolare la quantità di 2 capi di Nepal (C) come filato alternativo necessario per un modello che prevede l'utilizzo di 1 capo di Eskimo (E):
Il modello richiede 1150 g di filato E.
Il filato è E rende 50 m per 50 g, il che significa 23 gomitoli di (di filato E) x 50 m = 1150 m di filato E necessari.
Voi volete utilizzare il filato (Cx2). Questo filato rende 75 m per 50 g.
1150 m / 75 m = 15,3 gomitoli x 2 = 31 gomitoli di (C) necessari per sostituire il filato E.





giovedì 18 maggio 2017

Stole e scialli estivi in LACE di Drops

Lace di Drops è una miscela di grande qualità di 70% baby alpaca e 30% seta di gelso.

Le fibre utilizzate  non sono trattate, ciò significa che sono state solo lavate e non esposte ad alcun trattamento chimico prima della tintura.
E' utilizzata, soprattutto per la lavorazione a pizzo, incredibilmente soffice, è particolarmente adatta per creare  scialli leggeri, e stole estive.
Molti scialli a pizzo consigliano l’uso di ferri o uncinetti più grandi rispetto alla consistenza del filato, in modo da evidenziare la lavorazione traforata. 

Uno scialle o una stola con questo meraviglioso filato, è un capo indispensabile  nel guardaroba estivo.
Essendo un filato molto leggero, risulterà un capo incredibilmente soffice, quasi trasparente.
Ripiegato con cura, occupa pochissimo spazio, comodo da tenere in borsa da utilizzare all'occorrenza,
nelle serate estive, ma anche durante le giornate più calde  nei supermercati, centri commerciali, negozi, ovunque in presenza di aria condizionata.

         

                   

              


Questi sono alcuni esempi di modelli realizzati con questo filato.

Cliccando QUI sarete rimandati direttamente alla pagina Drops dove potete scaricare gratuitamente  svariati modelli, sia a maglia che all'uncinetto.
Per la maggior parte dei progetti, sono sufficienti due gomitoli di LACE, ogni gomitolo ha un metraggio di ben 400 mt.!!

Un'alternativa per chi volesse invece un capo un po' più pesante,  utilizzare FLORA : 35 % alpaca super sottile - 65% lana , considerando il doppio del filato richiesto per il modello scelto.
Per vedere le opzioni presenti nel nostro negozio di  LACE Drops cliccare QUI
per FLORA Drops, cliccare QUI e QUI




sabato 13 maggio 2017

Cappelli estivi

Il caldo tarda ad arrivare, ma prima o poi arriverà...
Non facciamoci cogliere impreparate. I cappelli estivi, non sono solo accessori d'abbigliamento, ma  una vera necessità per evitare insolazioni nelle giornate più calde, soprattutto in spiaggia al mare.
L'uncinetto è lo strumento ideale per realizzare cappelli, e Paris di DROPS è il filato più adatto da utilizzare.
E' un filato di cotone, piuttosto consistente, quindi qualsiasi progetto con Paris, sarà velocemente realizzato.
Di seguito due modelli da scaricare gratuitamente


                                           
                                                                   SUNNY SMILES




                                                                    SAND VOYAGE

Paris di DROPS, è adatto anche per la realizzazione di progetti per la casa, come presine, cestini, tovagliette per la colazione, asciugamani da cucina, asciugamani da bambini e bavaglini. Insomma tutto quello che vi suggerisce la fantasia !!



clicca qui per il filato


domenica 7 maggio 2017

Gli scialli di Melanie Berg

Melanie Berg è una virtuosa designer tedesca.
Disegna molti capi d'abbigliamento, ma la sua specialità, sono gli scialli, uno più bello dell'altro, e tutti con il suo inconfondibile stile.
Questo  è  ON THE SPICE MARKET e la mia versione, in corso d'opera, realizzato con alpaca di DROPS.


                   
                                                           



Altri modelli...
Picking Daisies e 5190 miles


Lehigh


clicca qui per visitare la pagina Raverly di Melanie Berg, con tutti i suoi modelli



Questo  invece è SOLARIS. Ci piace così tanto che abbiamo organizzato un workshop per riprodurlo fedelmente e lavorarlo tutte insieme! Gli incontri saranno il 10 e il 17 maggio alle ore 15,30 presso il nostro negozio.
Il filato migliore per realizzare questo e molti altri scialli di Melanie Berg, è alpaca di DROPS Garnstudio. E' un filato molto morbido e leggero, ed esiste in una tale varietà di colori, che è impossibile non trovare l'abbinamento cromatico che più ci aggrada.
Per il filato clicca qui e qui.






martedì 2 maggio 2017

Unione gomitoli

Il più grande cruccio di ogni knitter, è quello di individuare il metodo migliore per unire i gomitoli nel proprio progetto.
Nelle lavorazioni in piano, divise in pezzi da assemblare, il problema non si pone, in quanto le "codine" dei gomitoli si utilizzano nelle cuciture e il lavoro, rimane pulito.

Utilizzando i ferri circolari invece, soprattutto per lavori senza cuciture, il problema in effetti, sussiste.
Ci sono molti modi per unire i gomitoli, la scelta di un metodo piuttosto che un altro, è in relazione anche al tipo di filato, al suo spessore ed alla sua composizione.
Io utilizzo principalmente due metodi:

Metodo russo; in cui si incrociano i fili del nuovo e del vecchio gomitolo con l'aiuto di un ago da maglia.



                                        
                                                                  foto Lion Brand Yarn



                                                                         foto NewStitchaDay




Metodo infeltrimento; in cui si accoppiano le due estremità, e con i palmi delle mani inumiditi di acqua, o di saliva  se non siete schizzinose, ( la saliva pare contenga degli enzimi che facilitano l'infeltrimento della lana ), si arrotolano i capi fino all'unione degli stessi.



Il metodo russo è  da preferire con filati non troppo sottili e non troppo ritorti.

Il metodo infeltrimento, invece va bene per qualsiasi spessore di filato, purché sia rigorosamente in pura lana.

Di seguito, due video esemplificativi di DROPS, di cui potete trovare i link di riferimento di questi e di altri video, anche sul nostro  sito FILINFILATO  nella sezione Videocorsi.

metodo russo - video DROPS Garnstudio

metodo infeltrimento - video Drops Garnstudio




sabato 29 aprile 2017

Mandala


Il mandala è un simbolo grafico che riveste un significato spirituale sia nel Buddhismo che nell'Induismo.
Rappresenta l'universo, ed è raffigurato come un cerchio, con  disegni concentrici.
La tradizione di queste religioni, insegna che riprodurre un mandala con i propri colori preferiti aiuta la concentrazione e la creatività.




Parlando di creatività, il mondo del crafting, non poteva rimanere indifferente a questo invito, e così da qualche tempo, sono nate vere e proprie scuole, con pubblicazioni editoriali, su come riprodurre i mandala con uno strumento che si presta molto bene allo scopo: l'uncinetto.






Si può anche non credere al suo significato intrinseco, ma un mandala all'uncinetto, resta comunque una piacevole decorazione, da appendere al muro, al soffitto, sul vetro di una finestra...
...ovunque si voglia, in un angolo della casa.