domenica 29 ottobre 2017

Tarragona Shawl

Senza troppe pretese, mi sono cimentata nel realizzare uno scialle , disegnato da me...
L'ho fatto quest'estate , mentre mi trovavo, in una  bellissima località in Spagna : Tarragona, e quindi da qui il nome allo scialle :)
Ho utilizzato una matassa di Malabrigo Sock, e un gomitolo di baby alpaca silk di Drops.
Con Malabrigo ho creato il corpo dello scialle, e con la baby alpaca, il motivo a contrasto e il bordo finale



Sul sito potete trovare le varie opzioni di abbinamento di colore , disponibili in questo momento😃

lunedì 28 agosto 2017

PUNTO LINO


PUNTO LINO

Avviare le maglie desiderate morbidamente ( n pari)

Giro 1: *1 dir, passare una maglia con il filato davanti, ripetere da *

Giro 2: * 1 rov, passare 1 maglia con il filato dietro, ripetere da *

Ripetere questi 2 giri

Molto bello con un filato fantasia o autorigante :)


sabato 29 luglio 2017

PUNTI MAGLIA - Punto trapunta

Un altro punto che può tornare utile in tante occasioni.
Adatto come inserto in scialli ,  copertine da bimbo, bordure maglioncini...









giovedì 29 giugno 2017

Termini tecnici in lingua inglese

Al giorno d'oggi chi ha la passione del lavoro a maglia ( knitting )😄, avrà notato che è d'obbligo imparare l'inglese.
Non esistono più le vecchie riviste di una volta, acquistate in edicola e da cui si potevano trarre spunti e idee per la realizzazione di capi a maglia o all'uncinetto.
Nell'era di internet, tutto ciò che ci serve, lo troviamo in rete, ma nella maggioranza dei casi, in lingua inglese.
Anche in Raverly, portale dove lavoratrici/ori a maglia ( knitters)😄 di tutto il mondo, si scambiano consigli e idee, si trovano migliaia di modelli ( patterns ) 😄, da scaricare gratuitamente o a pagamento, ma la maggior parte, sono in lingua inglese...
Qual è la soluzione? Impariamo a leggere i modelli in lingua originale!
Per riuscire a leggere un pattern in inglese, è sufficiente una conoscenza della lingua, molto elementare. Per la parte discorsiva ci si può aiutare con il traduttore di Google, e per le indicazioni vere e proprie basta imparare i termini tecnici che sono uguali per tutti i modelli.
Le spiegazioni dei modelli in lingua inglese, sono molto dettagliate. In ogni giro ( row )😄, si ha la spiegazione di ciò che bisogna fare, spesso con l'indicazione dei punti rimasti sul ferro alla fine di un giro di aumenti o diminuzioni. Impossibile sbagliare!
Di seguito un paio di link, da cui potete scaricare un glossario con la traduzione dei termini tecnici più comuni:

AbcHobby.it
Magiedipunti.it

Buon lavoro!

mercoledì 14 giugno 2017

RUBRICA - PUNTI MAGLIA Costa inglese - Falsa costa inglese

Spesso mi chiedono la spiegazione di un tal punto, o un'idea per un punto fantasia.
Ho pensato: quale posto migliore di un blog, per pubblicare periodicamente punti maglia, di cui potete fare una raccolta personale, stampandoli?

Tutti i punti che pubblicherò, fanno parte di una raccolta,  pubblicata da Milleidee negli anni '80.
I punti sono spiegati molto bene, e sono tutti provvisti di diagramma.Vi torneranno utili in molte occasioni!

Cominciamo con la costa inglese e la falsa costa inglese:
Buon lavoro!!



giovedì 1 giugno 2017

Filati DROPS - divisione in gruppi

Chi conosce  i filati di DROPS Garnstudio, avrà notato che sono suddivisi in gruppi denominati con le lettere dell'alfabeto : A - B - C - D - E - F.
Cosa significa? Significa che tutti i filati appartenenti allo stesso gruppo, hanno lo stesso campione di tensione, e quindi sono intercambiabili nella scelta di un particolare modello.
Ad esempio, se scelgo un modello realizzato in alpaca, ( gruppo A ) posso realizzare lo stesso modello, mantenendo le stesse proporzioni, anche con tutti i filati appartenenti allo stesso gruppo, e quindi : Flora, baby merino, Delight, baby alpaca silk, ecc.
 



Naturalmente, bisogna considerare una diversa quantità di filato da utilizzare, perché anche filati appartenenti allo stesso gruppo, hanno un metraggio differente, e quindi bisogna ricalcolare la quantità necessaria.

ESEMPIO :
Il modello richiede 300 g del filato X.
Il filato X rende 170 m per 50 g, che significa 6 gomitoli (di filato X) x 170 m = 1020 m di filato necessario.
Volete usare il filato Y. Questo filato rende 150 m per 50 g.
1020 m / 150 m = 6,8 = 7 gomitoli di filato Y necessari per sostituire il filato X.

Potete anche provare a lavorare il modello con un filato di un Gruppo di Filato diverso sostituendo il filato nel seguente modo:
  • 2 fili A = 1 filo C
  • 3 fili A = 1 filo D
  • 4 fili A = 1 filo E
  • 8 fili A = 1 filo F
  • 2 fili B = 1 filo D
  • 2 fili C = 1 filo E
  • 4 fili C = 1 filo F
  • 2 fili E = 1 filo F
  • 1 filo A + 1 filo C = 1 filo D
  • 2 fili A + 1 filo C = 1 filo E
ESEMPIO di come calcolare la quantità di 2 capi di Nepal (C) come filato alternativo necessario per un modello che prevede l'utilizzo di 1 capo di Eskimo (E):
Il modello richiede 1150 g di filato E.
Il filato è E rende 50 m per 50 g, il che significa 23 gomitoli di (di filato E) x 50 m = 1150 m di filato E necessari.
Voi volete utilizzare il filato (Cx2). Questo filato rende 75 m per 50 g.
1150 m / 75 m = 15,3 gomitoli x 2 = 31 gomitoli di (C) necessari per sostituire il filato E.